chi siamo

Spazio Aperto sono

Stefania Tieri  grafico pubblicitarionata a Pescara, comincia il suo percorso creativo diplomandosi al Liceo Artistico della sua città e all’Accademia di Belle Arti di Roma, come scenografa.

Approfondirà la sua formazione conseguendo il diploma di computer grafica presso l’Università Europea del Design (UED) e frequentando un master di grafica pubblicitaria presso la Jobs School.

Le esperienze lavorative nell’ambito della pubblicità e della comunicazione, in collaborazione con agenzie del settore ed aziende private, portano la sua formazione tecnica ad un livello professionale, e ad una ricerca dell’aspetto artistico-creativo nello stesso ambito.

L’approfondimento della grafica pubblicitaria come mezzo di comunicazione visiva, attraverso l’osservazione della realtà e lo studio del colore e delle arti in genere, riesce a dare risultati di personalizzazione e creatività.

E questo grazie anche alla ricerca ed relazione instaurata con la committenza.

 

Stefania Donatelli architetto, nasce a Taranto dove vive sino alla Maturità artistica presso il Liceo Artistico della stessa città, si trasferisce a Pescara dove si laurea in Architettura.

La sua esperienza abbraccia il concetto di progettazione ad ogni ambito e ad ogni scala, ricercando sempre la giusta coincidenza tra bellezza, funzionalità ed economicità, senza mai trascurare il contatto diretto con i committenti, ma anche con ditte e fornitori con la quale creare un gruppo di lavoro efficiente.

E’ soprattutto negli interni che ricerca e sviluppa questo, in ambienti privati, piccoli o grandi, dove lo spazio è usato in maniera personale, arrivando anche alla progettazione e realizzazione di arredi su misura.

L’interesse per l’arte “progettabile” la porterà ad avvicinarsi anche ad altri settori conseguendo anche un master in nell’ambito moda “Ricerca e applicazione industriale di nuovi materiali nell’ambito del tessile abbigliamento”.

 

Sibilla Nardinocchi moda e stile, nasce a Pescara dove frequenta e si diploma al Liceo Artistico.

Si diploma poi in Fashion Design all’Istituto Europeo di Design di Milano.

Comincia così una lunga e varia esperienza lavorativa che la porterà in contatto col mondo dell’abbigliamento e dell’accessorio, portando avanti ricerca e sviluppo del prodotto e soprattutto dei materiali e dei dettagli dal punto di vista tecnico-funzionale e estetico-creativo.

La creatività è il mezzo e lo scopo per arrivare a risultati belli, convincenti e sempre appropriati.